Category Archives: News dalla Sezione

Sono aperte le adesioni ai gruppi di auto-mutuoaiuto per persone con disabilità fisica. autonomia, sessualità e affettività, residenzialità e vita indipendente

auto_mutuo_aiuto

comunicato gruppi_automutuoaiuto

Violenza E Multidiscriminazione Sulla Donna Con Disabilità

disabili-donne-violenza

È stato pubblicato “Violenza e Multidiscriminazione sulla Donna con Disabilità”, un quaderno realizzato dal Gruppo Donne UILDM in collaborazione con l’associazione “Rete Donna” e con l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Cornaredo (Milano). La pubblicazione è stata curata da Silvia Lisena, componente del Gruppo.

Come nasce questo progetto?

Questo progetto è nato da una serie di coincidenze. Verso metà settembre, a Cornaredo (Milano), si era tenuto il Festival della Resilienza al quale ero stata invitata per conto del collettivo “Abbatti Le Barriere”: fra gli stand spiccava quello dell’associazione “Rete Donna”, una realtà al femminile nata nel Comune qualche anno prima e che promuove iniziative legate al sostegno e alla valorizzazione della donna nel suo percorso di vita. Ho colto l’occasione per parlare del Gruppo Donne UILDM e chiedere se si potesse allargare il discorso comprendendo le donne con disabilità. A metà novembre l’Assessore alle Pari Opportunità di Cornaredo, che coordina anche “Rete Donna”, ha proposto al Gruppo una collaborazione per la realizzazione di un quaderno tematico sulla violenza sulle donne con disabilità. Io mi sono proposta di redigerlo.

Qual è la riflessione al centro di questa ricerca?

La scelta di operare una trasposizione “concreta” su carta dei materiali più significativi della sezione tematica del Gruppo dedicata alla violenza sulle donne con disabilità è stata fortemente appoggiata da tutte noi per cercare di stimolare la conoscenza di questo fenomeno che esiste ma purtroppo viene trascurato o addirittura non ancora riconosciuto. Il formato della pubblicazione, il patrocinio di un Comune e la collaborazione di un’associazione di donne potrebbero aiutare a far arrivare il messaggio a una vasta gamma di destinatari che probabilmente non sono a conoscenza dell’esistenza del Gruppo e del lavoro di riflessione su questi temi.

Quali sono gli strumenti che possono contribuire a una rivoluzione culturale per abbattere questo fenomeno?

Credo fortemente che possa essere il passaparola e la condivisione attraverso dibattiti, opuscoli ed eventi di sensibilizzazione. E poi l’apertura dei centri antiviolenza anche alle donne con disabilità, predisponendo del personale adeguatamente formato a capire e a sostenere problematiche simili. Nel quaderno sono descritti alcuni strumenti innovativi come la consulenza alla pari e un corso di autodifesa per donne con disabilità: auspico che si possano diffondere presto in tutta Italia e non sono nelle città dove si sono sviluppati. Questo credo aiuterebbe tantissimo perché darebbe alle stesse donne con disabilità la forza di farsi avanti e di denunciare. Bisogna operare in modo da far capire alle donne con disabilità che non sono sole e che sono importanti, solo così questo fenomeno può iniziare veramente a essere analizzato e combattuto.

Per ricevere una copia del quaderno “Violenza e Multidiscriminazione sulla Donna con Disabilità” scrivi a

uildmcomunicazione@uildm.it
.

“Da Perugia ad Assisi, la disabilità cammina per la pace contro ogni discriminazione”

marcia-per-la-pace

COMUNICATO STAMPA

“Da Perugia ad Assisi, la disabilità cammina per la pace contro ogni discriminazione”

La UILDM LAZIO Onlus aderisce alla marcia Perugia – Assisi, del 7 ottobre 2018 per perseguire tenacemente la pace.

Un appuntamento a cui parteciperanno i volontari dell’Associazione, ragazzi e ragazze con disabilità consapevoli dell’importanza, oggi più che mai, di partecipare in prima persona ad un evento che racchiude i principi su cui si basa la convivenza tra persone e popoli. Come sottolineato nel manifesto di convocazione della marcia, ricorrono i settant’anni dalla proclamazione della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, dove la difesa degli ideali di fratellanza, uguaglianza contro ogni discriminazione sono sempre più attuali e urgenti, parole che riportano l’individuo al centro del mondo e della propria esistenza. In questo momento storico riecheggiano nuovamente parole e pensieri che affermano che gli uomini e le donne sono diversi, che il colore della pelle, le condizioni fisiche o intellettive sono l’ostacolo per un’integrazione multiculturale. Noi invece siamo convinti che le differenze siano ricchezze e che la vera povertà è data dalle guerre che ci mettono gli uni contro gli altri, costringendo popolazioni intere a lasciare la propria terra in cerca di pace.

“Anche quest’anno la Perugia –Assisi, come ogni appuntamento, riuscirà a riportare le persone in strada, una giornata di protagonismo attivo di tutti coloro che vogliono far sentire la propria voce,- dichiara il Presidente della UILDM LAZIO Onlus Marcello Tomassetti- nell’era dei social network, delle amicizie virtuali c’è invece bisogno di vicinanza, di empatia. Noi della UILDM LAZIO Onlus che si occupa di disabilità, conosciamo sulla nostra pelle, cosa significa segregazione, discriminazione e pregiudizio. Per questo i nostri giovani attivisti parteciperanno alla manifestazione per la pace per rimarcare con forza che nessun essere umano venga giudicato per il colore della pelle, per la cultura che lo caratterizza, per la religione che pratica, per la propria condizione fisica, perché non conforme a quel pensiero unico che ci rende sempre più soli e sempre più diffidenti. L’esclusione di qualsiasi uomo alla vita attiva del paese è un passo indietro verso l’assoggettamento e se ieri conquistavamo diritti oggi dobbiamo difenderli da chi ci vuol far credere che il dialogo e la mediazione non servano a nulla, lasciando la parola alla violenza e alla legge del più forte -conclude Marcello Tomassetti. Partecipare alla Marcia Per La Pace significa per noi difendere un bene prezioso, ossia la pace, e dove c’è pace, c’è sviluppo, tolleranza, diritti, uguaglianza, libertà. ”

Roma 02 ottobre 2018.

Progetto PLUS – per un lavoro utile e sociale

Milkovic

BANDO DI SELEZIONE PER L’INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE CON DISABILITA’- SCADENZA 5 OTTOBRE-

Il progetto PLUS entra nel vivo. Sono aperte le selezioni volte a individuare gli 80 partecipanti, in media 5 per regione, tra le Sezioni UILDM, le regioni partner del progetto e tra persone con disabilità fisica e sensoriale del settore privato sociale. Le candidature si aprono il 31 luglio e chiudono il 20 settembre.

ATTENZIONE! LA SCADENZA È PROROGATA A VENERDÌ 5 OTTOBRE 2018 ENTRO LE ORE 13.00

UILDM è capofila del progetto finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, e ha come partner Movimento Difesa del Cittadino, Associazione Atlantis 27 e Anas Puglia – Associazione Nazionale di Azione Sociale. L’obiettivo principale di PLUS è migliorare la qualità di vita delle persone con disabilità favorendone, incoraggiandone e promuovendone l’inserimento lavorativo, sociale e territoriale offrendo, a ciascuno di loro, un percorso di orientamento, formazione e job coaching. La durata del progetto sarà di 18 mesi a partire dal 19 giugno 2018, data di avvio ufficiale del progetto.

Le sedi di realizzazione saranno dislocate in 16 regioni: Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige e Veneto.

Le attività principali rivolte alle persone con disabilità fisica e sensoriale sono:

Formazione, tirocinio ed inserimento lavorativo presso aziende, cooperative: al fine di offrire strumenti necessari per l’autonomia personale e sociale i partecipanti seguiranno un corso di formazione professionale della durata di 40 ore attraverso cui verranno offerti gli strumenti necessari per promuovere l’autonomia personale e sociale e acquisire una modalità lavorativa e relazionale adeguata. Seguirà un’attività di tirocinio della durata di 30 ore seguito dall’inserimento lavorativo della durata di almeno 3 mesi presso un’impresa, una cooperativa, un’organizzazione o un ente pubblico che avrà dato adesione;

Creazione di uno sportello di accoglienza e ascolto gestito autonomamente da persone con disabilità con l’obiettivo proprio di fornire assistenza all’inserimento nel mondo del lavoro. Lo sportello offrirà anche consulenza in ambito lavorativo.

Il contesto di realizzazione è quello italiano dove si stima che siano circa 4 milioni 360 mila le persone che hanno una disabilità, cioè il 7,2% della popolazione. Secondo l’Osservatorio nazionale della salute nelle regioni italiane, la percentuale di persone con disabilità tra 45 e 64 anni occupata è il 18% (contro il 58,7% della popolazione generale per la stessa fascia d’età) con rilevanti differenze di genere. Infatti, risulta occupato il 23% degli uomini con disabilità (contro il 71,2% degli uomini del resto del Paese) e solo il 14% delle donne (contro il 46,7%).

PER ULTERIORI INFORMAZIONI

www.uildm.org

È stato pubblicato il Bando 2018 di Servizio Civile.

sciv

La UILDM Lazio seleziona 24 volontari per 2 progetti di Servizio Civile Universale sperimentale, riservati a giovani tra i 18 e 28 anni. Scaricando la Scheda informativa puoi trovare l’indirizzo a cui presentare la domanda e ricevere informazioni dettagliate sul progetto.
INCLUSIONE SOCIALE IL VIAGGIO VERSO LA LIBERTA’ – 20 posti
DIVERSO DA CHI – 4 posti
La domanda va presentata entro e non oltre il 28 SETTEMBRE. Non perdere tempo per scegliere il tuo progetto … scopri subito come partecipare!
Per info chiama il numero 0666048875/0666048886 o scrivi una mail a serviziocivile.volontario@uildmlazio.org
Il Servizio Civile è un’opportunità per aiutare gli altri e crescere al loro fianco, vivere nuove esperienze, arricchire il proprio curriculum e fare la differenza nella vita di qualcuno.
I progetti hanno la durata di un anno e chi aderisce ha diritto a:
– rimborso spese mensile di € 433,80
– circa 120 ore di formazione, divisa tra generale e specifica per ambito di progetto
– abbonamento Metrebus intera rete
– orientamento Lavorativo
– attestato di Certificazione delle Competenze Acquisite attraverso il Servizio Civile rilasciato da un Ente Terzo

UILDM LANCIA IL PROGETTO “AL TUO FIANCO TUTTI I GIORNI”

primavera (1)

Comunicato stampa SMS solidale UILDM Campagna di Primavera

Piazze a Roma

 

Donazione di beni materiali da parte di Ikea Porta di Roma

sedie Ikea

“Gli ambulatori pediatrici della Uildm Lazio sono piu colorati e funzionali grazie alla donazione di beni materiali da parte di Ikea Porta di Roma, per un valore di 5.856,58 euro. Ikea ha voluto sostenere ancora una volta la nostra Associazione, destinandoci armadi, scrivanie, sedie, tavoli per bambini e tanti tanti giocattoli per aiutare gli operatori durante le terapie.”

materiale ikea

Vota la Uildm Lazio al concorso "iL MIO DONO". Aiutaci a vincere i fondi messi in palio da Unicredit!

IlMioDono2017-2018

Amici della UILDM LAZIO onlus,
come ogni anno, vi chiediamo di votare la nostra Associazione nel concorso “IL MIO DONO!”, cliccando sul seguente link:
www.ilmiodono.it/it/votazione/?idorg=936
Potrete esprimere un voto attraverso la vostra e-mail o pagina Facebook e aiutarci a ricevere i fondi messi in palio da Unicredit per finanziare le molte attività gratuite che la UILDM LAZIO offre alle persone con disabilità.
Per poter accedere ai fondi abbiamo bisogno di ricevere almeno 150 voti e un minimo di 6 donazioni da 10 euro.
Aiutateci a vincere! Votate e condividete fra i vostri amici. Avete tempo fino al 28 gennaio 2018.
GRAZIE!

UILDM per TELETHON 2017

UILDM per telethon 2017

“UILDM per TELETHON 2017″

#PRESENTE!

Torna la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare. La maratona televisiva giunge alla ventisettesima edizione, per sostenere e finanziare la ricerca. L’appuntamento è dall’11 al 18 dicembre, come sempre sulle reti Rai.

Nelle stesse date, nelle piazze italiane, i volontari della UILDM LAZIO Onlus saranno impegnati nel distribuire il “buonissimo” cuore di cioccolato di Telethon a fronte di una donazione di 12 euro, inoltre saranno a disposizione delle pratiche tazze e delle coloratissime candele a fronte di una donazione di 5 euro.

Nella versione al latte e fondente, il cuore di cioccolato è un simbolo di speranza e fiducia. Richiedendolo nelle postazioni della UILDM sarà possibile donare una speranza concreta di cura a tutte le persone che lottano contro una malattia genetica. Un impegno preso nei confronti delle persone malate e delle loro famiglie, che ogni giorno corrono una maratona per la vita, lottando contro il silenzio e l’indifferenza di chi non conosce cosa significhi avere una malattia rara e spesso incurabile.

Finanziando la ricerca possiamo offrire risposte e terapie a persone che altrimenti, in alcuni casi, non avrebbero speranze.

Il cuore di cioccolato Telethon lo potrete trovare anche presso la sede della UILDM LAZIO Onlus, a in via Prospero Santacroce, 5, al quarto piano, dal lunedì al giovedì per tutto il mese di dicembre; ad Anguillara Sabazia il 17 e il 18 dicembre, grazie all’aiuto del Gruppo di Volontari ANPS; presso le postazioni organizzate da Telethon in tutta Italia. Per conoscere con precisione le postazioni a Roma e dintorni e per avere informazioni, è possibile visitare la nostra pagina web www.uildmlazio.org.

Anche per il 2018 la Chiesa Valdese ha voluto sostenere la nostra Associazione con il finanziamento del progetto "Diamo voce alla disabilità neuromuscolare: webradio finestraperta!”

concept2017

Cari Amici della Uildm Lazio Onlus, abbiamo il piacere di comunicarvi che la Chiesa Evangelica Valdese (Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi) ha approvato la richiesta di finanziamento Otto per Mille 2017 presentata dalla nostra Associazione dal titolo “Diamo voce alla disabilità neuromuscolare: webradio finestraperta!” per un importo pari a € 10.000,00. Vi terremo aggiornati sulla data di avvio e sulle attività svolte nel progetto. Ancora una volta la chiesa Evangelica Valdese ha voluto essere al nostro fianco, dandoci fiducia e dimostrando di credere fortemente nel nostro operato.